Skip to main content

Festival degli spazi indipendenti No Soul For Sale

Viafarini DOCVA è lieta di annunciare che dal 14 al 16 maggio partecipa alla seconda edizione del festival degli spazi indipendenti No Soul For Sale – a festival of independents, che dopo il successo registrato a New York l’anno scorso, si trasferisce a Londra, nei monumentali spazi della Turbine Hall della Tate Modern.

Viafarini DOCVA si rappresenta attraverso una installazione-ambiente di Flavio Favelli, China Purple, che fungerà da showcase per presentare alcune testimonianze di artisti che hanno esposto durante i venti anni di attività di Viafarini: Gianni Caravaggio, Maurizio Cattelan, Martin Creed, Jimmie Durham, Linda Fregni Nagler, Paolo Gonzato, Kim Jones, Margherita Manzelli, Eva Marisaldi, Liliana Moro, Yoshua Okon, Alessandro Pessoli, Tobias Rehberger, Dragana Sapanjos, Sissi, Santo Tolone, Nico Vascellari. L’ambiente di Favelli è letteralmente un armadio e si apre a mostrare il suo contenuto. Un interno rivestito di rosso, sui cui scaffali e nelle cui ante saranno disposte curiosità, “gioielli”… Esemplificativi, non esaustivi souvenir della storia di Viafarini. Mentre lo staff sarà vestito Martin Margiela, in omaggio alle prime presentazioni milanesi delle collezioni avvenute negli spazi di Viafarini.
Alla realizzazione del progetto contribuisce Gemmo spa, partner istituzionale, e la collezionista Nicoletta Fiorucci.

In questa occasione Viafarini presenta in anteprima Souvenir d’Italie. A nonprofit art story, una pubblicazione che vuole raccontare la storia e i protagonisti del mondo dell’arte contemporanea in Italia dal 1991 ad oggi, letti attraverso le lenti della storica realtà nonprofit italiana. Una raccolta di testimonianze, documenti, immagini e testi inediti che si articola in 17 capitoli.
In allegato, la scheda tecnica della pubblicazione e un testo di Angela Vettese.

Sabato 15 maggio, alle ore 16.30, all’intero dell’area predisposta sul piano rialzato della Turbine Hall, ci sarà la presentazione del libro, unitamente a una bizzarra lotteria di un’altra tipologia di Souvenir d’Italie.

No Soul For Sale, concepito da Maurizio Cattelan, Cecilia Alemani e Massimiliano Gioni, rientra nel programma che celebra il decimo anniversario della Tate Modern e ha luogo nell’immensa Turbine Hall, a metà tra una galleria e una strada coperta.
Per celebrare lo spirito iconico di questo luogo sono stati invitati 70 tra collettivi e spazi indipendenti, da Shanghai a Praga, a realizzare progetti specifici per questo festival globale dell’arte.
No soul For Sale riempirà la Turbine Hall per tre giorni, con un eclettico mix di eventi artistici sperimentali, performance, musica e film. La galleria sarà aperta fino a mezzanotte di venerdì 14 e sabato 15 per eventi notturni con ospiti speciali.
Oltre a Viafarini hanno confermato la loro presenza tra gli altri: ArtHub (Shanghai), Artists Space (New York), e-flux (Berlin), PiST (Istanbul), Latitudes (Barcelona), no.w.here (London), Loop (Seoul), The Royal Standard (Liverpool), Tranzit (Prague), White Columns (New York) e Y3K (Melbourne).
In allegato, comunicato stampa di No soul For Sale.


* in apertura manifesto realizzato da Xabier Salaberria

Press Office | Viafarini
fabbrica del vapore
via procaccini 4, 20154 milano

viafarini@viafarini.org
www.viafarini.org

Comments

Popular posts from this blog

GRAFFI

PRESSO IL CENTRO CULTURALE DUNCAN 3.O DI ROMA (VIA ANASSINANDRO, 15) SI TERRA SOLO TRA IL 12 ED IL 13 GENNAIO PROSSIMI UNA MOSTRA COLLETTIVA MULTIDISCIPLINARE DAL TITOLO "GRAFFI" E DATA E CURATA DA MARICA PETTI E DANIELE STORPELLI.

L'IDEA IN SE APPARE BEN CENTRATA AL TITOLO PREPOSTO OVVERO QUELLO DEL GRAFFIO:FORSE UNICA NOTA DOLENTE E DATA DALL'ESIGUITA SFUGGENTE DI SOLI DUE GIORNI DI VISIONE EFFETTIVA.

TRA IL PICCOLO E RACCHIUSO GRUPPO DI INTERPRETI SPICCA SENZA DUBBIO I LAVORI MULTITECNICI DI IACOPO CASTELLANI: SI GUARDI AD ESEMPIO" MURSUS4" CHE RICHIAMA IMMEDIATAMNET IL TITOLO PREPOSTO DEL GRAFFIO ATTRAVERSO QUELLE ACCUMINATE LINEE, MA LA BELLEZZA INTRINSECA DI IACOPO CASTELLANI E BEN ALTRA E SI PUò SCORGERE GIA APPARTIRE DA "MURSUS 5" IN QUESTO LAVORO VI E LA SUA PIU INTIMA VERIDICITA DI ARTISTA-INTAGLIATORE-ARTIGIANO CHE RIESCE A RICOSTRUIRE CON GIOIA E VERIDICITA STATI D'ANIMO PRESENTI NELLA NATURA.

IACOPO CASTELLANI E UN'…

Concorsi giugno 2011

Museo in esilio
scadenza: 01-06-2011
All‚interno delle attività de „L‚inadeguato‰, progetto di Dora Garcia per il Padiglione Spagnolo, si svolgerà un laboratorio del „Museo dell‚arte contemporanea italiana in esilio‰ viene proposta l‚iniziativa del „Museo in esilio‰ (di Cesare Pietroiusti, Alessandra Meo, Mattia Pellegrini e Davide Ricco) con lo scopo di organizzare concettualmente i diversi aspetti teorici e pratici legati alla nascita di una piattaforma di ricerca alternativa sulla storia dell‚arte contemporanea in Italia.
Il laboratorio si propone di contribuire allo sviluppo di tale piattaforma a partire da una serie di ricognizioni che saranno effettuate da parte dei partecipanti al laboratorio stesso sul proprio territorio geografico di appartenenza. Tali ricognizioni sono mirate all‚individuazione di personalità singole o collettive che svolgono attività creative sorprendenti, eterodosse, fuori dai circuiti della comunicazione mediatica del sistema dell‚arte e attive nell‚ambito d…

Concorsi: dicembre 2010

Programma di Formazione post-universitaria - Workshop
Fondazione Spinola Banna per l’Arte
scadenza: 31-01-2011
La Fondazione Spinola Banna per l’Arte ha come obiettivo la realizzazione di un programma di formazione post-universitaria sull’arte contemporanea, con residenza, dedicato a giovani artisti under 35 attivi sul territorio nazionale.
Tale programma prevede due workshop intensivi all’anno, che si svolgeranno durante il mese di aprile e ottobre 2011 su temi particolarmente rilevanti del dibattito contemporaneo. I workshop avranno carattere di studio e approfondimento intensivo, sviluppato tramite discussioni, analisi e sedute progettuali, e vedranno impegnati come docenti artisti eminenti dal profilo internazionale, che definiranno in assoluta libertà il tema, i metodi e le differenti fasi del confronto didattico.
Gli artisti invitati a partecipare saranno ospiti nell’edificio rurale della tenuta, che è stato convertito in uno spazio polifunzionale che contiene camere e studi messi …